DECRETO INFRASTRUTTURE E BONUS PATENTI

Alla camera è alle ultime battute il decreto infrastrutture contenente il bonus patenti autotrasportatori.

Fino al 30 Giugno 2022, ai giovani fino al trentacinquesimo anno di età e ai soggetti che percepiscono il reddito di cittadinanza, spetta un rimborso del 50% delle spese sostenute e documentate per il conseguimento della patente e delle abilitazioni professionali per la guida di veicoli destinati all’attività di autotrasporto di mezzi per contro terzi.

Il bonus spetterà a coloro che, entro un anno dal conseguimento della patente, effettuino prestazioni lavorative, nell’ambito dell’autotrasporto di mezzi per contro terzi, per un periodo di almeno sei mesi.

La misura è finanziata con 1 milione di euro. Forse, visto il problema della carenza di autisti, si poteva pensare di stanziare una cifra più alta o di effettuare un rimborso più elevato.

D’altronde molti autisti che effettuano tutt’oggi il loro lavoro, tramite la leva obbligatoria, avevano conseguito la patente in maniera gratuita.

Il problema della carenza di autisti sarà una questione che prima o poi impatterà in maniera negativa sulla nostra economia, sarebbe meglio evitare che si presenti in maniera massiccia e pensare alle soluzioni per tempo.


Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza. Puoi proseguire a visitare il nostro sito accettando il loro utilizzo o scoprirne di più consultando la Privacy Policy.